Da Marlene Dumas a Paolo Conte, ecco cosa non perdere questo weekend

I nostri eventi preferiti dal 25 al 27 marzo in Veneto

Tempo di lettura: 2 minuti
Marlene Dumas

Tirate fuori l’agenda: in Veneto questo fine settimana ci sono eventi culturali straordinari, ma anche alcuni appuntamenti da non perdere per godere della natura unica del nostro territorio, a piedi o su due ruote.

1. CELEBRANDO AZZURRO. Paolo Conte
Venerdì 25 marzo alle 21.15 al Gran Teatro Geox di Padova

Paolo Conte, © Marco Sartori Photo

In occasione del cinquantesimo anniversario di una delle grandi canzoni della musica italiana, Azzurro, Paolo Conte fa tappa al Gran Teatro Geox di Padova. Accompagnato da una straordinaria orchestra, intratterrà il pubblico con i grandi classici del repertorio della sua carriera, lunga più di cinquant’anni. Senza dimenticare Azzurro, appunto, il primo brano scritto da Conte e interpretato successivamente da Celentano, che lo ha reso famoso oltre i confini italiani. Informazioni

2. LO SPETTACOLO TRAGICOMICO. Animali da bar
Sabato 26 marzo alle 21 al Teatro MPX di Padova

Sei personaggi strani, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo. E se appoggiati al bancone troviamo un Occidente rabbioso e vendicativo, fatto di frustrazioni, retorica, psicofarmaci e decadenza, oltre la porta c’è il prepotente arrivo di un “oriente” portatore di saggezze e valori ormai svuotati e consumati del loro senso originario. Uno spettacolo di Carrozzeria Orfeo. Informazioni

3. LA MOSTRA SITE-SPECIFIC. Anselm Kiefer: Questi Scritti, Quando Verranno Bruciati, Daranno Finalmente Un Po’ Di Luce (Andrea Emo)
Da sabato 26 marzo a Palazzo Ducale, Venezia

Anselm Kiefer
Anselm Kiefer. Portrait. Photo credit: Georges Poncet

Anselm Kiefer espone una serie di nuove opere in un’installazione di dipinti site-specific in dialogo con uno degli spazi più importanti di Palazzo Ducale, la Sala dello Scrutinio, e con la storia di Venezia. La mostra prende il titolo dalle parole del filosofo veneziano Andrea Emo (1901-1983), del quale Kiefer ha conosciuto gli scritti sei anni fa e con cui il suo metodo artistico ha profonde consonanze. Informazioni

4. LA GRANDE PERSONALE. Marlene Dumas “Open-End”
Domenica 27 marzo apertura al pubblico a Palazzo Grassi, Venezia

DUMAS a Palazzo Grassi

L’amore e la morte, le questioni di genere e razziali, l’innocenza e la colpa, la violenza e la tenerezza sono alcuni dei temi che l’artista sudafricana Marlene Dumas affronta nel suo lavoro. “Open-end”, a cura di Caroline Bourgeois, sarà la prima grande mostra in Italia a lei dedicata, con oltre 100 opere realizzate tra il 1984 e oggi. Informazioni

5. LA NUOVA FRONTIERA DEL TANGO. Melingo
Domenica 27 marzo alle 18 al Centro Candiani di Mestre, Venezia

Melingo © Fabio Borquez

L’ospite di punta della rassegna Candiani Groove è Melingo, cantante, musicista ed autore, ambasciatore di un tango popolare ed insieme colto. Una voce tormentata che porta la musica argentina fuori dai suoi confini più usuali, verso il tango più carnale, quello dei bassifondi della “sua” Buenos Aires, dei locali fumosi dove la danza argentina non è un elegante prodotto da esportazione né un’attrattiva turistica, ma vita vissuta. Informazioni

6. LA GIORNATA REGIONALE PER I COLLI VENETI
Domenica 27 marzo nelle province venete

@Mazzaq Mauro

Il progetto della Giornata Regionale per i Colli Veneti nasce con la precisa volontà di valorizzare il patrimonio naturalistico, storico, culturale, sportivo ed enogastronomico dei nostri Colli Veneti, la cui ricchezza è composta da un mosaico di paesaggi unici, piccoli borghi, remote chiesette, antichi mestieri, tradizioni popolari e prodotti tipici. Sono oltre 200 le iniziative per promuovere il patrimonio collinare veneto, tra passeggiate, degustazioni, visite guidate. Qui il programma.

7. IN BICI IN RIVA AL LAGO. VERONA GARDA GRAVEL
Domenica 27 marzo

A fare da cornice all’evento ciclistico non agonistico, che si svilupperà in tre differenti percorsi, ci saranno Peschiera del Garda e gli splendidi percorsi e panorami della sponda veronese del lago più grande d’Italia. La manifestazione avrà anche un risvolto solidale: per ogni iscrizione verrà infatti devoluta la somma di un euro all’Associazione Maruzza del Veneto, per le cure palliative pediatriche. Informazioni