I 7 eventi che non ti aspetti in Veneto, dall’incontro con l’attore alla degustazione “alla cieca”

I nostri consigliati, dall’11 al 13 marzo 2022

Tempo di lettura: 3 minuti

Questo weekend spazio al contemporaneo. Ma anche al classico e al leggendario, riletti alla luce della contemporaneità.

1. L’INCONTRO CON L’INTERPRETE. Gli attori si raccontano
Venerdì 11 marzo alle 16 all’Event Pavilion del T Fontego dei Tedeschi di Venezia (foto copertina)

Tornano gli incontri con gli interpreti della stagione teatrale del Teatro Stabile Veneto al T Fontego dei Tedeschi. Questo weekend il pubblico avrà la possibilità di conoscere in anteprima gli attori dello spettacolo “La peste di Camus. Il tentativo di essere uomini”, ovvero Marco Brinzi, Alvise Camozzi, Matteo Cremon, Oscar De Summa, Mattia Fabris. L’incontro sarà moderato da Bepi Morassi e Giuseppe Barbanti. Prenotazioni: fondaco.culture@dfs.com


2
. LA DEGUSTAZIONE “ALLA CIECA”. “M’illumino di meno” a Villa dei Vescovi
Venerdì 11 marzo alle 19.30 a Luvigliano di Torreglia (PD)

Villa dei Vescovi

L’appuntamento, nell’ambito della manifestazione “M’illumino di meno” lanciata da Caterpillar (Rai Radio 2 ), è all’ingresso di Villa dei Vescovi: da qui partirà una visita guidata che condurrà i partecipanti alla scoperta della prima villa veneta. Il tutto alla sola luce delle lanterne. Al termine della visita, saranno gli ospiti a selezionare, bendati, tre vini e tre cicchetti precedentemente abbinati dall’oste Giacomo e dalla chef Isabella Guariento. Informazioni

3. IL TEATRO. Le Etiopiche
Venerdì 11 marzo alle 20.45 al Teatro Camploy di Verona


Va in scena il progetto del bellunese Mattia Cason vincitore del Premio Scenario 2021. Danza, teatro e video si fondano in un’opera originale, primo capitolo di un progetto ambizioso, tanto sul piano artistico quanto su quello etico. Tra le motivazioni del premio: “Le Etiopiche rilegge l’epica di Alessandro Magno alla luce della contemporaneità, aprendo una riflessione sull’Europa di oggi, in una prospettiva che contempla l’accoglienza come opportunità piuttosto che come limite”. Informazioni

4. LA MUSICA ETNICA CONTEMPORANEA. Duo Hana Feat. Maurizio Camardi
Venerdì 11 marzo dalle 18.30 al Laguna Libre di Venezia

Duo Hana feat Camardi

La musica etnica contemporanea risuona in Laguna grazie alla quinta edizione di Etnoborder, la rassegna firmata da Veneto Jazz, in scena dall’11 marzo al 21 maggio, che esplora le musiche del mondo. Si comincia al Laguna Libre con il Duo Hana che nasce dall’incontro tra la cantante albanese Hersi Matmuja e la liutista vicentina Ilaria Fantin. Con le voci, le percussioni e l’arciliuto, danno vita a un repertorio al tempo stesso dolce, ritmico e danzante, viaggiando nella musica tradizionale del mondo. A loro si unisce il sassofonista Maurizio Camardi. Informazioni

 

5. LA DANZA CONTEMPORANEA. Love Poems
Sabato 12 marzo alle 21 al Teatro Villa dei Leoni di Mira (VE)

Love Poems. Ph-T.Ghidorsi

Con “Love poems” la MM Contemporary Dance Company presenta una serata di tre nuove coreografie tutte all’insegna del contemporaneo. Il sipario si apre con un appassionato e intenso Duetto inoffensivo a firma di Mauro Bigonzetti su musica di Gioacchino Rossini. Dall’incontro tra danzatori in scena, in un ripetersi e alternarsi continuo di complicità e conflitto, nasce uno scambio di energie, sentimenti ed emozioni legate alle delusioni d’amore. Informazioni

6. LA MOSTRA. Giovanni Miani. Il Leone Bianco del Nilo
Da sabato 12 marzo a Palazzo Roncale, Rovigo

Il protagonista della mostra, a cura di Mauro Varotto e Alessia Vedova da un progetto di Sergio Campagnolo, è Giovanni Miani (1810-1872), l’uomo che dedicò la vita alla scoperta delle sorgenti del Nilo. La sua fu una vicenda da romanzo d’appendice o da film, un Indiana Jones dell’Ottocento. A centocinquant’anni dalla morte, si raccontano le vicende di una personalità irrequieta e fuori dagli schemi, ma anche delle imprese di un esploratore-reporter che, in un’epoca di colonialismo brutale, seppe denunciare le ingiustizie che via via andava scoprendo. Informazioni


7. CLOWNERIE PER GRANDI E PICCINI. Non solo bolle di sapone
Domenica 13 marzo ore 16.30 al Teatro Momo Mestre (VE)

Michele Cafaggi, ph. Gianluca Platania

Cosa succederebbe se il vostro incubo peggiore diventasse realtà? E se a guardarla bene fosse una grande occasione per affrontare innocui mostri schiumosi e apparenti fragilità? A volte lo stupore è dietro l’angolo o nascosto in una vecchia valigia di cartone e frugando bene nelle tasche capita di trovare un pensiero smarrito o semplicemente un sorriso. Michele Cafaggi è l’artista delle bolle di sapone: il suo teatro e le sue bolle piene di poesia catturano gli occhi e il cuore di grandi e bambini. Informazioni