Tutto il bello di questo weekend, a cominciare dalla riapertura del Museo Fortuny

I 7 eventi che ci piacciono in Veneto

Tempo di lettura: 2 minuti
connection, concerto Jazz vicenza

Dove vogliamo andare questo fine settimana? Noi non mancheremo all’attesa riapertura di Palazzo Pesaro degli Orfei, magico scenario del genio creativo di Mariano Fortuny y Madrazo. Ma non vogliamo perderci neanche il nuovo progetto musicale di Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani. Date un’occhiata a cos’altro abbiamo in programma.

1. IL CONCERTO JAZZ. Connection (foto copertina)
Venerdì 4 marzo alle 21 al Teatro Astra, Schio (VI)

Un percorso emotivo che nasce dall’incontro umano e musicale, che ormai dura da più di un ventennio, di due grandi interpreti del jazz italiano, Fabrizio Bosso alla tromba e Rosario Giuliani al sax, magistralmente sostenuti da Alberto Gurrisi all’organo e Marco Valeri alla batteria, anch’essi ritenuti dei fuoriclasse. Informazioni

2. LO SPETTACOLO PUNK-CLOWN. Superginger!
Venerdì 4 marzo alle 21 al Teatro Comisso di Villa Guidini, Zero Branco (TV)

Attenzione: arrivando dritto al cuore, questo spettacolo potrebbe facilmente coinvolgere tutti. Vivere attentamente le avvertenze. Si tratta della vita e delle peripezie di una piccola grande eroina che non molla mai, un viaggio fra scena e realtà raccontato dalle emozioni di una clown a tempo pieno. Di e con Anna De Franceschi. Informazioni

3. IL MUSEO CHE RINASCE. Riapre il Fortuny
Inaugurazione rinviata a sabato 12 e domenica 13 marzo, Venezia

Il gotico palazzo veneziano che fu dimora e laboratorio di Mariano Fortuny y Madrazo e della musa, moglie e sodale Henriette Nigrin, luogo di riferimento agli inizi del Novecento della élite intellettuale europea, riapre le porte, dopo gli interventi conservativi al piano terra, fortemente danneggiato dall’Acqua Granda nel novembre 2019, e il riallestimento complessivo dei piani nobili, con un nuovo destino: non più solamente spazio espositivo temporaneo, ma un museo permanente, in cui Mariano Fortuny e il suo universo di luce e innovazione tornano protagonisti. Informazioni

4. IL TEATRO, UN CLASSICO. Sogno di una notte di mezza estate
Da venerdì 4 a domenica 6 marzo al Teatro Mario del Monaco, Treviso


È senza dubbio la commedia più famosa della storia del teatro. Il suo segreto è proprio quello di essere un’opera iniziatica che introduce alla vita vera, dura, adulta, dopo le fantasticherie ideali dell’infanzia, e per questo quanto mai adeguata al cast della Compagnia Giovani del Teatro Stabile del Veneto diretta da Giorgio Sangati. Nel testo tutto è doppio: reale e immaginario, maschile e femminile, razionale e irrazionale, e il sogno stesso, in fondo, è anche un incubo. Informazioni

5. I TOUR SOLIDALI DI PADOVA. ItineRari
Sabato 5 marzo dalle 14 alle 17, 8 itinerari a Padova

Un’iniziativa per far scoprire le meraviglie della città di Padova e allo stesso tempo raccogliere, nell’ambito della Giornata Mondiale delle Malattie Rare, fondi per progetti di sostegno alle famiglie di persone con mutazioni dei geni SCN2A e SCN8A. Gli itinerari, a cura di esperte guide turistiche di Padova, partono dal Cortile interno di Palazzo Moroni. Informazioni

6. IL LIBRO. Federica Bosco, Non dimenticarlo mai
Domenica 6 marzo alla Libreria Palazzo Roberti, Bassano del Grappa (VI)

La mattina del suo quarantanovesimo compleanno Giulia è seduta sullo sgabello della cucina a bere un caffè e, mentre contempla la nebbia dell’inverno milanese, viene travolta da un attacco di panico: lei, giornalista di costume in una rivista di grido, avverte all’improvviso la consapevolezza che la sua esistenza sembra non avere più alcun senso e avverte un impellente desiderio di maternità… L’autrice dialogherà con Tommaso Zorzi. In collaborazione con l’organizzazione umanitaria Women for Freedom. Informazioni

7. I PRODOTTI DELLA TERRA. Mercato in corte
Domenica 6 marzo dalle 10 alle 18 a Villa dei Vescovi, Luvigliano di Torreglia (PD)

Birra artigianale, prodotti da forno, miele e confetture, vini, farine, frutta e verdura di stagione a km0: un viaggio per conoscere la ricchezza e la varietà dei prodotti di questo territorio, raccontati dalla voce di chi li produce. Informazioni