Il Weekend di ExtraMag: da Udine a Vicenza 7 idee tra arte, musica e natura, per il ponte della Befana

Concerti, visite guidate ed escursioni, ma non solo

Tempo di lettura: 2 minuti

Il weekend lungo della Befana, senza andare troppo lontano, ci offre l’occasione di visitare ville e luoghi storici dove ancora non abbiamo messo piede. Ma ci permette anche di ammirare meglio opere di maestri d’arte immortali, o di conoscere artisti mai sentiti prima. Spazio anche a natura mozzafiato e a golosità, per non farci mancare nulla.

1. CONCERTI. L’unica tappa italiana di Jay-Jay Johanson
Venerdì 7 gennaio 2022 ore 19.30 al Visionario di Udine

Jay-Jay Johanson, Santana 27, Bilbao, 21/III/2015. Foto por Dena Flows

Il principe del synthpop scandinavo, famoso per i suoi testi melanconici e il suo look androgino, presenta il suo tredicesimo album “Rorschach Test”, ospite di Sexto ‘Nplugged Winter Edition al Visionario, unica tappa italiana di questo tour, dove non mancherà di cantare anche i suoi brani più amati dal pubblico. Informazioni

2. ARTE E CINEMA. “Tutto Casaro”, visita alle esposizioni dell’ultimo cartellonista del cinema
Venerdì 7 e domenica 9 gennaio 2022 ai Musei Civici di Treviso

Renato Casaro, grande cartellonista originario di Treviso, firmò i manifesti per molti capolavori del cinema, come L’ultimo imperatore, C’era una volta in America, Rambo, Amadeus, Balla coi lupi, 007. Questo fine settimana sarà possibile visitarne la mostra in tutte e tre le sedi espositive trevigiane (Santa Caterina, San Gaetano, Santa Margherita) grazie ad un itinerario illustrato da una guida di CoopCulture. Informazioni

3. ESCURSIONI. L’Alba della Regina
Venerdì 7 gennaio 2022 con partenza alle 6.30 da Malga Ciapèla, Rocca Pietore, Belluno


Un evento emozionante, quello delle albe dalla Regina, proposto da funivie Marmolada. Visitare la Marmolada diventa un’esperienza mozzafiato: si può salire fino a Punta Rocca, mentre tutto intorno è ancora immerso nell’oscurità, per ammirare il sorgere del sole da oltre 3 mila metri. E poi rientrare a Serauta per una lauta colazione. Informazioni

4. ARTE E STORIA. Un’immersione nell’arte del Tintoretto
Sabato 8 gennaio 2022 a partire dalle 11 alla Scuola Grande di San Rocco, Venezia

La sede della Scuola di San Rocco, che è stata (ed è tuttora) una delle istituzioni caritatevoli più importanti della città, edificata nella prima metà del ‘500, ospita il più grande ciclo pittorico che ci ha lasciato Jacopo Tintoretto, con la sua propensione a dipingere in teleri immensi scene cariche di pathos e drammaticità. La visita permetterà di conoscere l’organizzazione e gli scopi delle “scuole” a Venezia, ma soprattutto di scoprire i segreti delle opere del grande pittore veneziano. Informazioni

5. CLASSICA. Inaugurazione della 56ª Stagione Concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto
Sabato 8 gennaio 2022 alle 20.45 al Teatro Verdi, Padova


Il palco del Teatro Verdi accoglierà Federico Colli, tra i più brillanti e affermati pianisti italiani presenti sul panorama internazionale, per interpretare un capolavoro assoluto: il Concerto per pianoforte n. 3 di Bartók. Per l’occasione, l’Orchestra sarà diretta da Roberto Abbado, insignito nel 2008 del premio “Abbiati” della critica, è riconosciuto a livello internazionale come uno dei maggiori interpreti della musica contemporanea. Informazioni

6. ARTE E VILLE. Villa Godi Malinverni, prima opera del Palladio e luogo scelto da Luchino Visconti
Domenica 9 gennaio 2022 dalle 10 a Lugo di Vicenza

Villa Godi Malinverni è una delle prime opere del Palladio e risale al 1542. Gianbattista Zelotti, Battista del Moro e Gualtiero Padovano la ornarono poi di affreschi. Assieme alle altre ville palladiane del Veneto, è inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Nel 1954 Luchino Visconti la scelse per ambientarvi alcune scene del film “Senso”, immortalando nella pellicola la “vita di villa”. Si potrà visitare la villa, ma anche in esclusiva l’antica ghiacciaia il Museo dei fossili e della Grande Guerra. Informazioni

7. FIERE. Legumi che passione
Domenica 9 gennaio 2022 in Prato della Valle, Padova

Oltre 500 varietà di legumi di ogni territorio italiano, tra cui tutti i Presidi Slow Food ed alcuni ecotipi antichi e rari, saranno in mostra (e in vendita) nel meraviglioso scenario di Prato della Valle in occasione della manifestazione Legumi che Passione, organizzata da Veneto a Tavola e promossa dal Comune di Padova. In programma anche lo “Scambio di Semi” tra appassionati e laboratori per i bambini. Informazioni