Con Big John a Trieste alla scoperta dei costruttori di dinosauri da Guiness

Tempo di lettura: 2 minuti
Triceratopo Foto di Hermann Kollinger da Pixabay

Chi sono i costruttori di dinosauri da Guiness di Trieste? Diciamo che se sei un fossile di dinosauro, o qualcosa di simile, e devi farti rimettere in sesto vai alla Zoic. Questa azienda triestina è specializzata nella ricostruzione di resti di paleontologici. Una attività di nicchia che in questi giorni ha sta guadagnando le luci della ribalta grazie all’entrata nel Guinness dei Primati di un triceratopo di proprietà proprio della Zoic (nella foto sotto si vede l’attribuzione del premio nelle mani di Iacopo Briano di Art Sablon).

Big John Guiness World Record Triceratopo

Ecco Big John

Big John, così è stato ribattezzato l’animaletto, è lungo oltre sette metri ed alto circa 2 metri e settanta. La peculiarità di questo Triceratop Horridus è quella di avere un cranio di 2 metri e sessanta di lunghezza e due di altezza: dimensioni da campione del mondo tanto nella testa – la più grande mai ritrovata – quanto nell’insieme; da qui l’appellativo di grande John.

Negli occhi di questo bestione la fine del mondo: vissuto circa 65 milioni di anni fa – nel Cretaceo quindi – avrebbe visto lo sconvolgimento del nostro pianeta alla fine del mesozoico.

Contest Big John disegnoDove è stato trovato?

Questo fossile arriva dal Sud Dakota, da un ranch situato nel cuore degli USA: pare che gli Stati Uniti siano il miglior posto dove andare a caccia di dinosauri. Anche perché, in queste terre, chi detiene la proprietà del terreno è anche il proprietario di ciò che spunta fuori da eventuali scavi. Ed è proprio qui che il team di paleontologi di Flavio Bacchia – la guida di Zoic – ha comprato John. Le casse sono arrivate dall’America all’inizio dell’anno: una volta ricomposto il bestione è stato esposto a Trieste dove è stato fatto anche in contest tra i bambini per il miglior disegno (qui su la foto); ora per vederlo serve andare a Parigi: qui è pronto per essere battuto all’asta. Stima: attorno al milione e mezzo di euro.