/

La Vita Supernova al Salone del Libro di Torino, 5 eventi (per noi) da non perdere

Tempo di lettura: 8 minuti
Dettaglio del manifesto del Saolone del Libro di Torino Vita-Supernova-Elisa-Seitzinger

Fino a lunedì 18 ottobre, il Salone Internazionale del Libro di Torino torna a Lingotto Fiere per Vita Supernova: una XXXIII edizione indubbiamente straordinaria; si tratta della prima in presenza nel post-pandemia e la prima in versione autunnale. Un’edizione straordinaria in tutti sensi, dunque, costruita grazie al supporto e alla collaborazione di editori, autori, partner, scuole, famiglie e che è pronta a ospitare di nuovo la comunità del Salone nella sua casa di sempre: il Lingotto Fiere di Torino.

Grazie alle ultime disposizioni governative il Salone torna verso la normalità: la capienza delle sale è stata aumentata e dunque, diversamente da quanto precedentemente previsto, la prenotazione non è più obbligatoria, ma consigliata per garantirsi il posto in anticipo. Oltre la metà dei posti in sala sarà in ogni caso disponibile ad accesso diretto il giorno dell’evento, come nelle edizioni passate. Per avere in anticipo il posto garantito ed evitare le code la procedura rimane quella già comunicata: prenotare su SalTo+ a partire da sei ore prima dell’inizio dell’incontro. La prenotazione è possibile per gli eventi di: Auditorium, Sala Oro, Sala Azzurra, Sala Rossa, Sala Viola, Palco Live, Arena Bookstock.

Il Direttore

Per Nicola Lagioia, Direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino “le nuove disposizioni governative fanno sì che il progressivo ritorno alla normalità coincida con il ritorno del Salone. Ne siamo felici. Abbiamo del resto sempre lavorato come se, scommettendo con mesi di anticipo sulla possibilità di allestire una fiera di alto profilo internazionale, che consentisse, qualora ce ne fosse stata la possibilità, di riportare Torino e la comunità del Salone al centro della scena. Adesso la possibilità c’è. Vi aspettiamo tutti”.

Qui sotto invece una lista di appuntamenti “extra-ordinari” da non perdere (a parer nostro)…

Salone del Libro di Torino

16 ottobre, Ore 10:30-11:30
Lessico famigliare
Omaggio a Natalia Ginzburg
Sala Viola, PAD 3
Con Annalena Benini, Lisa Ginzburg, Valeria Parrella e Domenico Scarpa
In collaborazione con Einaudi
A trent’anni dalla scomparsa, il Salone dedica a Natalia Ginzburg un commosso ricordo, in un incontro con gli aspetti più rappresentativi della sua vita e della sua opera. Lisa Ginzburg, Annalena Benini e Domenico Scarpa, curatore della sua opera, costruiscono un nuovo lessico famigliare.

16 ottobre, Ore 20:00-21:00
Francesco Guccini
Autore di Tre cene (Giunti)
Sala Oro, PAD OVAL
Con Massimo Bernardini e Fabio Zulli
In collaborazione con Giunti
Un incontro speciale con un maestro di musica e parole, Francesco Guccini, autore di un libro in cui tre storie si intrecciano in un coro di voci riunite in osteria, per cogliere l’attimo fuggente di una serata tra amici.

17 ottobre, Ore 15:00-16:00
Maddalena Fingerle e Bernardo Zannoni
Autori di Lingua Madre (Italo Svevo) e I miei stupidi intenti (Sellerio)
Sala Rosa, PAD 1
Con Maddalena Fingerle, Giordano Meacci e Bernardo Zannoni
In collaborazione con Italo Svevo e Sellerio
Due degli esordi più significativi dell’anno in dialogo tra loro. Da una parte il romanzo incentrato sul sulle parole sporcate dal bilinguismo da cui è ossessionato un bibliotecario bolzanino di lingua italiana, dall’altra il racconto autobiografico di una faina raccontata da lei medesima.
Evento a ingresso senza prenotazione

17 ottobre, Ore 12:30-14:00
Alesandro Barbero e Giuseppe Laterza
Dante… e poi?
In collaborazione con Laterza
Un dialogo tra lo storico Alessandro Barbero, autore di Dante, la fortunata
biografia che ci ha fatto conoscere il padre della lingua italiana come un
uomo del suo tempo, e il suo editore, Giuseppe Laterza.

17 ottobre, Ore 15:00-16:00
Giulia Caminito
Autrice de L’acqua del lago non è mai dolce, vincitore Premio Campiello 2021 (Bompiani)
Caffè Letterario, PAD OVAL
Con Simonetta Sciandivasci
In collaborazione con Bompiani
Un trasloco da Roma alle sponde del lago di Bracciano. E una ragazza figlia di una donna che non scende a compromessi, votata all’accudimento del marito disabile e di quattro figli. La voglia di riscatto, la necessità di fare i conti con la realtà e crescere, sfidando l’infelicità…
Evento a ingresso senza prenotazione

Il Salone

Orari di apertura. Da giovedì 14 a lunedì 18 ottobre 2021; giovedì, domenica e lunedì – dalle 10:00 alle 20:00, venerdì e sabato – dalle 10:00 alle 21:00.

Biglietti

Si può acquistare il biglietto (nominativo e non cedibile, per qualsiasi giornata) online su salonelibro.it, dove sono disponibili anche tutte le informazioni dettagliate su biglietteria, accessi, disposizioni di sicurezza. Nel Centro Commerciale Lingotto è già da ora attiva una biglietteria fisica, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 21: fino al 13 ottobre i prezzi saranno gli stessi della biglietteria online, dal 14 ottobre anche questa biglietteria venderà solo biglietti giornalieri e a prezzo maggiorato di 16euro, come i punti biglietteria allestiti ai vari ingressi della Fiera. Dal 14 ottobre, infatti, i titoli venduti saranno solo giornalieri, ovvero validi esclusivamente per il giorno dell’emissione. Il Salone invita i visitatori ad acquistare il biglietto online, per evitare assembramenti in loco e attese agli ingressi.

Green Pass. In ottemperanza alle normative vigenti, sarà possibile accedere in fiera solo se in possesso di Certificazione verde Covid – ad esclusione dei soggetti previsti dalla legge – e un documento di identità in corso di validità, previo controllo della temperatura corporea. L’uso della mascherina, indossata correttamente, sarà obbligatorio in tutti gli spazi della fiera, anche all’esterno.

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2021 è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, e del Ministero della Cultura, Centro per il libro e la lettura – MiC, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Fondazione Sicilia e Fondazione con il Sud.