Capri contemporanea, una Storia di Sguardi lunga un decennio

Tempo di lettura: 2 minuti
Capri mostra fotografica

Capri ha un volto contemporaneo e la mostra “La fotografia a Capri, una storia di sguardi” ne vuole essere la testimonianza di questo aspetto nell’ultimo decennio. Una selezione di scatti quindi che punta a rinnovare l’immagine e la percezione dell’isola, per affrancarla dalle stereotipate visioni degli anni 60/70.

L’esposizione, promossa dalla Fondazione Capri, si svolge dal 28 agosto al 28 settembre 2021, negli spazi della Certosa di San Giacomo.

Le immagini della Fondazione

Le immagini in mostra sono una selezione, a cura di Denis Curti, dell’intero corpus fotografico realizzato nel corso degli ultimi dieci anni per la Fondazione; particolare l’_attenzione a tematiche come il paesaggio, l’architettura, il turismo, la storia, l’archeologia, gli abitanti e la vita quotidiana.

Omaggio a Gastel

La mostra è un prezioso mosaico che tratteggia lo spirito di un luogo che ha saputo portare nella contemporaneità una memoria antica. L’insieme dei diversi punti di vista riesce ad esprimere il genius loci: le vertigini dei paesaggi mozzafiato e la poesia degli ambienti naturali dialogano con le visioni più contemporanee e metafisiche.  La sequenza si chiude con la pioggia di stelle su Marina Piccola.

Tributo a Giovanni Gastel

Nel percorso espositivo, che presenta una trentina di opere quasi tutte di grande formato, trova spazio un tributo a Giovanni Gastel, con il suo progetto del 2014 dedicato agli abitanti dell’isola e donato alla Fondazione Capri.

Parte delle immagini esposte hanno dato vita a una mostra itinerante, Capri Trend, che nel 2014 ha toccato 5 città nel mondo: Baku, Johannesburg, Istanbul, Hamilton  e Città del Messico.

Si possono ammirare scatti di Maurizio Galimberti, Francesco Jodice, Olivo Barbieri, Irene Kung, Ferdinando Scianna, Massimo Siragusa, Giovanni Gastel, Lorenzo Cicconi Massi e Luca Campigotto, oltre a Raffaella Mariniello che rappresenta in mostra la rassegna collettiva realizzata nel 2017.