Libri: “L’aggiustatore di libri” di Michele Bombacigno

Tempo di lettura: 1 minuto

I due libri che vi proponiamo questa settimana rappresentano una lezione sulla possibilità di non fermarsi, di espiare, di dimenticare e di ricominciare.

Michele Bombacigno, “L’aggiustatore di libri”

Può un sogno cambiarti la vita? A volte pare proprio di sì. Dopo una notte agitata da un terribile incubo, il cinquantenne Diego Altisarte decide di lasciare il tranquillo lavoro di archivista in un ufficio pubblico e di mettere fine al suo fallimentare matrimonio per andare alla ricerca di una felicità alla quale per troppo tempo ha rinunciato. Lettore compulsivo e scrittore di racconti poco memorabili e romanzi incompiuti, converte quello che era solo un hobby in un lavoro e diventa così editor, correttore di bozze e ghost writer freelance, anche se lui preferisce definirsi, più semplicemente, artigiano della parola e aggiustatore di libri. Il suo nuovo mondo è popolato da clienti bizzarri e umanissimi e da quattro donne: la bellissima ex moglie Mabel; la romantica Alice; l’affascinante amica Isabel e l’adorata figlia Martina. E, come stella polare della sua nuova vita, l’assoluta determinazione a inseguire le sue passioni e a non smettere mai di sognare.

EDITORE: Les Flâneurs Edizioni
PREZZO: 16,00 euro
PAGINE: ISBN: 9788831314664