Libri: “Il colore dell’odio” di Alexi Zentner

Tempo di lettura: 2 minuti
Alexi Zentner
Alexi Zentner

Alexi Zentner, “Il colore dell’odio”

Esplorando gli angoli più bui d’America con uno stile teso e vibrante degno dei placcaggi di Jessup, Zentner racconta la storia di un ragazzo che cerca di ritagliarsi un futuro, liberandosi dall’odio e dai pregiudizi che impregnano la sua vita. Ma è davvero possibile fuggire da ciò che siamo?

«È uno sguardo dall’interno su come si diventa suprematisti bianchi. Anche critici afroamericani hanno osservato che è un punto di vista importante per capire la difficoltà di cambiare il passato» – Viviana Mazza, La Lettura

Dal patrigno David John il giovane Jessup ha ricevuto un sacco di cose: una madre sobria, una sorella, un tetto sulla testa e la passione per il football. Ma quando suo fratello Richard, il cui corpo è cosparso di tatuaggi nazisti, finisce in carcere insieme al patrigno per aver causato la morte di due neri, Jessup inizia a comprendere come David John abbia anche inquinato le loro vite. E adesso che è giunto all’ultimo anno di scuola, non desidera altro che ottenere una borsa di studio – per le sue prestazioni stellari nella squadra di football – e andarsene via. Così, quando David John esce finalmente di prigione, Jessup si trova di fronte a un bivio: prendere le distanze dall’uomo che ha salvato la sua famiglia o accettarne il fanatismo, l’ideologia del suprematismo bianco. Ma prima ancora di poter scegliere, Jessup si trova coinvolto in un incidente e finisce d’istinto per coprire le proprie responsabilità – un errore imperdonabile che rischia di spingerlo nel baratro.

EDITORE: 66th and 2nd
PREZZO: 18 euro
PAGINE: 336
EAN: 9788832971323