Libri: Philippe Daverio, “Racconto dell’arte occidentale, dai greci alla pop art”

Tempo di lettura: 1 minuto
Philippe Daverio
Philippe Daverio

La nostra rubrica libri questa settimana non poteva che essere dedicata a Philippe Daverio, “l’ultimo divulgatore dell’arte in televisione”, docente, saggista e storico dell’arte, gallerista, spentosi il 2 settembre scorso all’età di settant’anni a Milano.

Lo ricordiamo con due suoi libri che conducono il lettore in un viaggio attraverso i secoli fornendo una serie di riflessioni sul patrimonio comune.

Philippe Daverio, “Racconto dell’arte occidentale, dai greci alla pop art”

Da Giotto a Monet, passando per Raffaello, Michelangelo, Modigliani, Bernini, Van Eyck e molti altri. Tremila anni di storia e di storie sull’arte raccontati da un maestro della divulgazione con l’ausilio di un ricco apparato di immagini.

«Questo libro è un viaggio attraverso i secoli che intende fornire al lettore una serie di riflessioni su un vasto patrimonio comune, nato dalle ceneri del mondo antico e plasmato dalle nostre fortune come dai nostri conflitti.»

Philippe Daverio conferma il suo estro interpretativo e la sua abilità narrativa dando vita a un grande racconto della nostra cultura. Dall’antica Grecia alla Pop art di Andy Warhol. Il suo occhio critico ci accompagna in un affascinante percorso attraverso scultura, pittura e architettura in Italia e nel mondo.

Una vera e propria cavalcata d’autore a grandi tappe e ricca di aneddoti gustosi, confronti originali e sintesi illuminanti, nella grande storia della creatività dell’uomo.

EDITORE: Solferino
PREZZO: 29 euro
PAGINE: 432
EAN:9788828204213