Libri: “L’occhio del regista” di Laurent Tirard

Tempo di lettura: 2 minuti
Laurent Tirard
Laurent Tirard

Il Festival del Cinema di Venezia 2020 è alle porte e sperimenta la sua edizione speciale, in tempi di emergenza sanitaria da Covid-19. Venezia 77 si terrà dal 2 al 20 settembre ma stiamo respirando già da molti giorni da giorni la bella atmosfera che prepara l’inizio di questo evento, sempre tanto atteso e quest’anno come non mai. La nostra rubrica settimanale non poteva che essere dedicata, quindi, al mondo del cinema. Buona lettura!

Laurent Tirard, “L’occhio del regista. 25 lezioni dei maestri del cinema contemporaneo”

Quello del regista è uno dei mestieri più complessi e affascinanti del mondo dell’arte, pericolosamente sospeso tra la cura del dettaglio e la visione d’insieme, tra la libertà della creazione individuale e le limitazioni del lavoro collettivo.

Un mestiere in cui non esistono regole scritte, e per comprendere il quale non si può dunque prescindere dall’esperienza dei grandi maestri. In questo volume Laurent Tirard, critico cinematografico e regista lui stesso, ha raccolto le confessioni, le rivelazioni, i consigli pratici di venticinque tra i più grandi registi contemporanei, offrendo al lettore altrettante «lezioni di cinema».

L’approccio alla sceneggiatura, il rapporto con gli attori, il posizionamento della macchina da presa, il montaggio. Ogni regista racconta le sue predilezioni e i motivi delle proprie scelte artistiche, svelando con insospettabile candore tutti i segreti che si nascondono dietro la creazione di un grande film. L’occhio del regista è una guida indispensabile per chi vuole addentrarsi, da neofita o da semplice curioso, nel mondo della regia cinematografica.

EDITORE: Minimum Fax
PREZZO: 12,80 euro
PAGINE: 307
ISBN: 978-8875218409