Il Presidente di Club Med: ecco come gli inventori del villaggio vacanze vedono la ripresa

Tempo di lettura: 3 minuti

Chi meglio degli inventori del villaggio vacanze può dare un’indicazione su come vedono la ripresa turistica? Poche continuano ad essere le certezze, ora che ci addentriamo nella fase 2 dell’uscita dal lockdown.

Molte sono ancora le norme restrittive. Una in particolare ci da un’idea limpida di com’è situazione. Gli spostamenti tra regioni non sono ancora consentiti, se non per motivi lavorativi o di salute.

Parte da qui la riflessione di Henri Giscard d’Estaing, presidente di Club Med, praticamente uno degli inventori del villaggio vacanze. Il nuovo concetto con cui dovremo far l’abitudine si chiama “vacanze di prossimità”. Si tratta di un’idea che coprende limitazioni ma al contempo delle opportunità.

All’inizio la sensazione sarà percepita in modo particolare. Ci sarà una nuova normalità, un nuovo inizio. Simile a quello del dopoguerra, con molto entusiasmo. In parole povere si pensa ad una prima fase di turismo regionale, dove le persone avranno limitata capacità di spostamento per le proprie vacanze. Ma allo stesso tempo, potrà privilegiare le attrazioni più vicine. Questa possibilità apre nuove prospettive.

Ad esempio si potrà finalmente affrontare uno dei grandi problemi che riguardano il turismo di massa. Città come Venezia o Roma, ne hanno sempre subito il carico. Ora, giocoforza, si può ragionevolmente pensare ad un naturale ridimensionamento del carico di turisti. Non più un modello di vacanza mordi e fuggi, ma un concetto di visita più lungo e rilassato.

Prendendo in considerazione la perdita del numero di visitatori, il Presidente di Club Med punta su vacanze di medio-lungo periodo, dove il turista soggiorna per più tempo. Ecco che il presidente pensa al resort di Pragelato sulle Alpi, nei dintorni di Sestriere. Montagne e spazi aperti dove il distanziamento sociale è più praticabile. Ma anche nella baia di Cefalù, in Sicilia, dove il lusso diventa esperienza e non ostentazione.

Henri Giscard d’Estaing (1956) è presidente del Club Med dal dicembre 2002. E’ laureato presso Institut d’Etudes Politiques de Paris ed ha conseguito un master in economia. Dal 1982 al 1987 inizia la carriera con la Cofremca, occupandosi dei cambiamenti nel settore alimentare. Dopo l’esperienza nel gruppo Danone, approda in Club Med. Ha contribuito alla rinascita e alla riorganizzazione del resort a Cefalù, in Sicilia, rivedendone il concetto di vacanza di lusso.