Led Zeppelin

Tempo di lettura: 1 minuto

Nati da Jimmy Page, che inizialmente era solo uno dei tanti chitarristi session man britannici, si imposero come uno dei più influenti gruppi della storia. La più bella e significativa ballata hard rock, Stairway To Heaven, porta la loro firma. Tra Europa e America, gli anni ’70 furono tutti per loro. Grazie al loro manager, che riusciva a strappare compensi da capogiro ad ogni live, si concessero ogni tipo di eccesso: dalle feste alle donne, dalle ricchezze alle stravaganze. Il tutto accompagnato senza cedimenti dai dei dischi eccezionali suonati in modo ineccepibile. Il compositore inglese Mike Oldfield indicò la loro sezione ritmica come una delle più solide che avesse mai sentito. Dopo il picco del loro quarto omonimo album – fanno ancora sorridere le accuse occultismo che hanno subìto – la sfortuna iniziò a farsi sentire e culminò con la morte prematura del batterista John Bohnam. Il capolavoro Achilles Last Stand (su Presence, 1976), sarà la base della nuova ondata del metal inglese degli anni ‘80, ben più della precedente Rock and Roll.

Bring it back.

 

Dischi che non potete perdervi:

1970 – Led Zeppelin III
1975 – Physical Graffiti
1976 – Presence